A cosa servono le pensiline metalliche?

Le pensiline metalliche sono una speciale tipologia di struttura che permette di assolvere a diverse funzioni.
La funzione primaria delle pensiline, quella per cui in origine sono state pensate, è quella protettiva: sia che si tratti di una struttura posta alla fermata di un bus, sia che si tratti di una pensilina concepita a fini industriali, in ogni caso il motivo primario per cui la si progetta è riparare e proteggere merci e persone dalla pioggia, dal vento e in generale dalle intemperie.

Un altro motivo per cui le pensiline vengono utilizzate è per collegare due strutture, e per conferire quindi una certa continuità architettonica. Anche in questo caso, comunque, la pensilina assolve a una funzione protettiva e viene usata principalmente per riparare cose e persone.

Materiali impiegati

Per quanto riguarda i materiali, nel corso dei secoli si sono usati vari tipi di materiali per realizzare questo tipologia di struttura. Le più antiche pensiline, ovviamente, venivano realizzate in legno: si trattava soprattutto di tettoie, spesso caratterizzate da decorazioni artistiche, realizzate con una struttura semplice. A partire dal XIX secolo, il legno cominciò ad essere rimpiazzato sempre più spesso dal ferro: le pensiline realizzate con questo materiale si componevano solitamente di colonne in ghisa e capitelli. Nel corso del XX secolo andarono affermandosi le pensiline in calcestruzzo armato, che si possono vedere ancora adesso in alcuni edifici risalenti al periodo fascista ma anche a decenni successivi.

I vantaggi dell’acciaio e del vetro

Oggigiorno le pensiline vengono realizzate soprattutto in acciaio, vetro e alluminio. Sono questi infatti, i materiali che riescono a rendere davvero funzionale una pensilina, conferendole tutte le caratteristiche che la devono contraddistinguere. Oltre ad essere eccellente nel riparare e proteggere, infatti, una pensilina deve essere caratterizzata anche da una certa leggerezza, ma deve al contempo deve avere un valore anche estetico, andando spesso ad inserirsi in contesti architettonici precisi. L’acciaio, il vetro e l’alluminio permettono di rispondere a tutte queste esigenze.